Le filastrocche di Lucia Bellezza

Un azzurro sorriso a...

6 Agosto 2005

Lucia ha scritto questa filastrocca come forma di speranza in risposta a questo comunicato. Idealmente vorremmo che la filastrocca raggiungesse con le ali della fantasia anche quell'angioletto e le portasse pace e salute.

Ciao mia bella bambolina
che mi dici stamattina ?

Ma che razza di sbadato
non mi sono presentato!

Beh mi chiamo Pulcinella
e galoppo sulla sella
di un puledro maculato
che s’ingozza di gelato
e rincorre i canarini,
quando fanno i birichini.

Oggi sono al tuo balcone
con gli amici del rione:
tanta gente che si aspetta
- e ti mette molta fretta -
di riaverti sorridente,
chiacchierina e divertente
quando inizia la parata
di bestiole all’impazzata:

Pappagalli e tartarughe,
i serpenti con le rughe,
le cicogne in bicicletta
quando portano di fretta
un bimbetto appena nato
che vuol esser coccolato
da radiosi genitori…
i tuoi sono due tesori.

Beh allora che mi dici
lo vuoi fare un giro in bici ?

Se ti va, mia principessa,
hai già vinto la scommessa
e, tra un giorno - non di più,
verrai in piazza anche tu
per guardare gli uccellini
baldanzosi e canterini
che allietano il tuo dì
e ti vogliono già qui.

Leggete questa e le altre dolci filastrocche anche se siete cresciuti e poi raccontatele a fratellini, figli, nipoti o alunni... ma ricordate di citare sempre chi le ha scritte!

Torna a inizio pagina